Articoli

La comunicazione vede (nella maggior parte dei casi) due attori coinvolti. Chi parla, che comunica attivamente qualcosa e chi ascolta, che riceve le informazioni e che, in qualche modo, comunica più passivamente (ma non per questo meno). Non esiste comunicazione che non preveda questo tipo di processo, mittente e destinatario. O meglio, se esiste, non andremo oggi ad approfondire.

Comunicare sempre

Questa doverosa premessa perchè? Perchè comunicare è un principio base, non esiste rapporto, processo, relazione che non si fondi sulla comunicazione. La comunicazione è così intrinsicamente parte di noi da non renderci conto e farci dare spesso per scontato che ogni nostro gesto, azione o espressione (e non solo parola), è comunicazione. Questa è una regola che vale sempre.

Lo smart working non sfugge a questa regola. Ma ci spieghiamo meglio. Un progetto di lavoro agile rientra in quei famosi “processi di cambiamento” che non possono esimersi dall’essere accompagnati da una comunicazione efficace. Nel momento in cui si decide di intraprendere un percorso di questo genere la prima cosa da fare è renderne tutti partecipi. Per tutti intendiamo dire tutte le persone che fanno parte di una determinata realtà lavorativa, che sia un’azienda composta da tre dipendenti o da tremila. Il principio non cambia, il successo del progetto dipende, anche e in buona parte, da questo.

Qui entra in gioco il processo mittente/destinatario, dove il manager veste i panni del mittente e i collaboratori vestono quelli del destinatario. Fondamentale, affinchè la comunicazione sia efficace e trasparente, è che entrmabi i soggetti siano parte attiva nel processo, che va pensato e strutturato nel dettaglio.

Perchè è così fondamentale comunicare?

Per fare qualche esempio:

  • Impostare una progettazione coerente
  • Coinvolgere i key stakeholder nel modo giusto
  • Rispecchiare l’identità/cultura dell’organizzazione
  • Far sentire protagonisti tutti

Ci sono poi strumenti e pratiche a supporto della comunicazione aziendale, nulla è lasciato al caso. Anche perchè si tratta di un passaggio fondamentale e delicato che deve essere gestito con cura. Non è semplice, per questo esistono professionisti che affiancano manager e hr al fine di comunicare nel miglior modo possibile il progetto in corso.

Un webinar ad hoc

Se vuoi saperne di più, il 4 febbraio 2022 alle ore 9.30 terremo un webinar proprio su questo tema. Insieme a noi ci sarà anche Roberta Zantedeschi, coach aziendale ed esperta di comunicazione efficace che da anni opera in questo ambito. Se ti interessa puoi partecipare anche tu, l’iscrizione è gratuita!